Rebecca Dautremer

Rebecca Dautremer nasce a Gap nel sud della Francia nel 1971. Appassionata di disegno e fotografia, conduce gli studi artistici a Parigi, dimostrando fin da subito un incredibile talento. Brava e originale al punto da diventare, in breve tempo, una degli illustratori francesi più interessanti ed apprezzati, non solo del panorama della letteratura per l’infanzia. Lavora, infatti, anche nell’ambito della moda. Ha, ad esempio, collaborato con grandi firme, come Kenzo, grazie al suo stile in grado di colpire anche un pubblico adulto.

Si tratta di un’illustratrice incredibile, che riesce a gestire a meraviglia la struttura delle tavole, mai noiose e sempre interessanti e padroneggia senza esitazione disegno, colorazione ed impaginazione del libro.

Tratto distintivo di molti suoi albi illustrati è appunto “l’impaginazione” che alterna splendide tavole a colori, traboccanti di particolari, e pagine dalla struttura minimale, solo apparentemente più semplici, con pulitissimi disegni al tratto. Caratteristica che si può osservare, ad esempio, in tre grandi opere come “Principesse”, “Pollicino” ed “Alice”. Libri, questi tre, uno più splendido dell’altro! 

La scelta di alternare illustrazioni e disegni al tratto le permette di non appesantire la lettura, garantendo all’occhio ed alla mente un breve attimo di respiro tra un’immagine a colori e l’altra, tutte di una intensissima forza cromatica.  Il colore, infatti, è pastoso, quasi in rilievo; dominano inoltre i colori accesi, specialmente i rossi che hanno un intenso impatto emotivo sull’osservatore. In ogni caso, anche anche nelle immagini a toni freddi, la Dautremer riesce comunque a donare pastosità ai colori ed, all’illustrazione in generale, un’indiscutibile forza comunicatrice.

Le tavole della Dautremer rivelano un accurato studio della struttura dell’immagine. E’ impossibile, infatti, negare l’abilità di quest’autrice nell’uso della prospettiva e delle tecniche sia tradizionali che digitali. 

http://www.youtube.com/watch?v=1NYXAePq980

Gli sfondi, ad esempio, lasciano a bocca aperta: perfetti, sempre funzionali alla narrazione, sia che si tratti di elaboratissimi scenari, che di semplici sfondi cromatici atti a concentrare l’attenzione del lettore sui personaggi e le loro sensazioni.

I personaggi rivelano uno spirito fatto di ironia, riflessione e malinconia; hanno tratti che richiamano l’oriente o l’esotico, fisionomie perfette per un’atmosfera da fiaba senza tempo. I loro corpi sono spesso distorti, arrotondati o allungati, a volte quasi risucchiati nello schema prospettico dell’immagine. La Dautremer ama vestire le sue figure con abiti sfarzosi, pieni di svolazzi e ricami ed anche in questo caso è forte il richiamo all’Oriente.

In definitiva, il lavoro di quest’autrice potrebbe essere riassunto… o forse no… nel suo motto personale: “Colori caldi e tratto deciso”.

http://www.rebeccadautremer.com/

About fatinafaina

Appassionata di arte e letteratura, non può che andare pazza per quei libri che uniscono entrambe le sue passioni: i libri illustrati.
This entry was posted in illustrators, Illustrazione and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s