Anthony Browne

ANTHONY BROWNE

Anthony Browne inizia la sua carriera di illustratore in modo assai inusuale: lavorando come “illustratore medico” per l’Ospedale Reale di Manchester. Un inizio originale per un autore altrettanto unico! Questo tipo di lavoro gli è molto utile: gli consente di studiare la realtà, rafforzare il disegno e concentrare l’attenzione sul particolare, tutti punti di forza della sua arte.

Dopo quest’esperienza passa all’illustrazione di cartoline, attività che lo tiene occupato per anni e che gli permette di sperimentare vari generi e stili. Da qui sbarca infine nel mondo dell’editoria, raggiungendo la maturità artistica. La sua carriera a questo punto non è che un continuo crescendo: si afferma come uno degli autori più importanti e maggiormente premiati del panorama inglese e internazionale, regalando ai lettori (piccoli e grandi) libri imperdibili del calibro di “GORILLA”, “ZOO”, “INTO THE FOREST”,  “Through the Magic Mirror”, i libri della scimmietta “WILLY” e molti altri.

Dal punto di vista stilistico, Anthony Browne è unico ed inconfondibile! Egli, infatti, è in grado di miscelare ad uno stile realistico, dettagliato e di massima precisione grafica, elementi grotteschi o più giocosi. Le figure umane o animali, infatti, pur essendo realistiche e precise, hanno sempre qualcosa di “strano”, che le fa sconfinare nel mondo del surreale, un elemento magico che le anima e le rende vive.

Il bellissimo scimpanzè che guarda lo spettatore attraverso le sbarre dello zoo in “Gorilla”, ad esempio, è indubbiamente ricco di vita. E’ una figura pensante che induce il lettore a pensare a sua volta.

Le illustrazioni di Anthony Browne, in ogni caso, sorprendono sempre per la loro bellezza, sia visiva che evocativa: sono un perfetto mix di realtà e immaginazione!

Il suo uso del colore è elegante e ben dosato e dona al suo lavoro un’impronta onirica ed a tratti malinconica. In “Gorilla”, ad esempio, i colori non solo creano l’atmosfera, ma trasmettono i sentimenti dei protagonisti. In questo modo, utilizzando in modo sapiente i toni freddi ed i toni caldi, Athony Browne non ha bisogno di grandi stratagemmi visivi per permettere al lettore di comprendere cosa stanno provando i personaggi e come sta evolvendo la storia. Tutto avviene in modo naturale.

Le sue immagini in bianco e nero, poi, catturano l’osservatore grazie alla loro incredibile forza espressiva. E’ il caso di “Into the forest”, dove le illustrazioni, realizzate in prevalenza attraverso l’uso del bianco e nero, narrano storie all’interno di storie, celano con sapienza indizi misteriosi che potrebbero spalancare le porte su differenti interpretazioni ed inducono il lettore a rileggere più e più volte il racconto.

Dopo aver letto un libro di Anthony Browne,  infatti, si ha sempre la sensazione di aver tralasciato qualcosa e che solo attraverso una seconda o una terza lettura sia possibile andare in profondità nella narrazione.

Insomma un autore sorprendente!

“I hope to encourage more children to discover and love reading, but I want to focus particularly on the appreciation of picture books, and the reading of both pictures and words. Picture books are for everybody at any age, not books to be left behind as we grow older. The best ones leave a tantalising gap between the pictures and the words, a gap that is filled by the reader’s imagination, adding so much to the excitement of reading a book.”
Anthony Browne

About fatinafaina

Appassionata di arte e letteratura, non può che andare pazza per quei libri che uniscono entrambe le sue passioni: i libri illustrati.
This entry was posted in illustrators, Illustrazione, Uncategorized and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s